A PESARIIS APRE IL 'VALTEMPO RELAIS'

Aggiornato il: feb 3

Una nuova struttura ricettiva nel paese degli orologi della Val Pesarina

Peasriis è un piccolo gioiellino. Un paesino fra le montagne della Carnia, in provincia di Udine. Novantuno abitanti: 91. Però: pare di essere al centro del mondo. Sì, a Pesariis c'è tanta energia. Anche se è isolato, lontano da tutto o quasi: ci troviamo in Val Pesarina. Eppure. C'è una magia.

E' il paese degli orologi, nel Comune di Prato Carnico. Un'antichissima tradizione lo vede come luogo deputato alla creazione di orologi per torri civiche e campanarie, questo già a partire dal 1725. Gli orologi sono ancora più particolari se ricoperti da una coltre di neve: l'orologio ad acqua, a vasche d'acqua, ad acqua e vasi basculanti, e poi l'orologio calendario perpetuo, quello con carillon, e dei pianeti, a meridiana, planisfero notturno, a palette giganti. La meridiana orizzontale, la meridiana del 1770, l'orologio a scacchiera, a cremagliera ed anche l'orologio di Leonardo Da Vinci. Questa è storia: la realtà oggi è fatt'anche di un nuovissimo relais. Valtempo relais: 20 posti letto in una antichissima casa, completamente ristrutturata, di Fabio Massaro, un uomo innamorato di Pesariis, perché lì c'è nato. 'Vivo a Verona, ma il mio cuore è a Pesariis', conferma. Un investimento e Pesariis può contare su di una nuovissima struttura ricettiva dotata anche di un centro benessere. Camere accoglienti, silenzio, il tutto in armonia con la natura. 'Il mio principale obbligo morale per questo paese è offrire posti di lavoro - spiega Massaro - e con questa nuova attività - pronta un anno fa e poi in stand by a causa del Covid - riusciamo a fare lavorare una famiglia del luogo, e questo mi riempie di orgoglio'. Massaro è titolare della Itabedis (azienda nota per la lavorazione dell'acqua) in provincia di Verona, le sue attività imprenditoriali gli hanno consentito di poter investire anche in Carnia. Un desiderio reso ancora più forte ed evidente nella sua mente dopo essere scampato al Covid. Massaro è stato uno dei primi pazienti ad avere contratto il virus, il mese di marzo dello scorso anno. 'Da allora mi sento cambiato: se già prima desideravo fare del bene, creare occupazione, oggi questo è il mio principale obiettivo, con più forza e determinazione di prima. Questo luogo merita tutto ciò ed altro ancora, e soprattutto qualità dei servizi ricettivi. Ciò significa tenere aperto sempre (ove e quando possibile), accoglienza, disponibilità'. Anche Massaro sulla scia della tradizione degli orologi: ha creato alcuni modelli tutti in legno, da polso. Oggetti di grande valore intrinseco, ed al contempo belli e raffinati: www.valtempo.com. 'La mia priorità è continuare la tradizione a Pesariis, ho investito, ci credo, non sono interessato al profitto: voglio far continuare a vivere il paese degli orologi'. Nella cronaca di una giornata d'inverno a Pesariis la presenza stupita anche di Massimiliano Cecotto, direttore commerciale di Credifriuli: 'La nostra banca è vicina al territorio. Ammirare l'impegno di imprenditori come Massaro, fa bene: da speranza e fiducia per il futuro'.




15 visualizzazioni0 commenti

 

Please contact me at:   aironefoto@gmail.com  |   +39-333-574-0309

 

P.IVA 02903240303

 

 

  • Facebook - Grey Circle
  • Google+ - Grey Circle
  • Instagram - Grey Circle
©AIRONEFOTO 2020